Adeguamento statuti Terzo Settore rinviato di un anno

Adeguamento statuti Terzo Settore rinviato di un anno - Non Profit Center
Nei giorni scorsi la V^ e VI^ Commissione della Camera riunite per discutere il Disegno di legge recante misure urgenti di crescita economica (cd «Decreto Crescita» che convertiva in Legge il Decreto 30 aprile 2019, n. 34) hanno approvato un emendamento all'articolo 43 che introduce una proroga per l’adeguamento degli Statuti di Associazioni di Promozione Sociale (APS), Organizzazioni di Volontariato (ODV) e Organizzazioni non lucrative di Utilità sociale (ONLUS) di fatto o di diritto già iscritte ai previgenti registri.
Questo il tenore dell'emendamento approvato:«Dopo il comma 4 dell'articolo 43 aggiungere il seguente: 4bis. In deroga a quanto previsto dall'articolo 101, comma 2, del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, numero 117, i termini per l'adeguamento degli statuti delle bande musicali, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e delle imprese sociali sono prorogati fino al 30 giugno 2020».
Si prevede che il Disegno di Legge, dalle competenti Commissioni della Camera, dopo l'approvazione dell'Aula, sarà discusso e approvato anche dal Senato e convertito in Legge entro il 30 giugno 2019.
Pare dunque evidente che, se il testo già approvato sarà quello definitivo, APS, ODV ed ONLUS avranno tempo fino al 30 giugno 2020 per adeguare gli statuti.
Le solite cose fatte all’italiana maniera.

5° Veneto Trail: la "Grande Sfida" nei territori della "Grande Guerra"

5° Veneto Trail: la "Grande Sfida" nei territori della "Grande Guerra" - Non Profit Center
Il 22 giugno 2019 gli amanti della mountain bike e soprattutto delle sfide a lunga distanza potranno cimentarsi nella V^ edizione del «Veneto Trail», un’avventura non competitiva di oltre 440 km e circa 10.000 metri di dislivello in completa autosufficienza nella quale ogni sfidante deciderà le modalità con l’obiettivo principale di riuscire a terminarla.
Nel 2018 il  Superbike Pozzetto con Antonio Securo e suo figlio Andrea, aveva deciso di ereditarne la gestione e con poche risorse ma tanta passione e impegno aveva creato e portato a compimento un progetto fino ad allora impensabile.
Il successo ottenuto già dal primo anno di gestione e i larghi consensi dei partecipanti hanno convinto lo stesso sodalizio ciclistico di Cittadella a riproporre l’avventura in mountainbike volendo migliorarsi con un gruppo organizzativo allargato che si è mosso per tempo per promuovere l’evento sui maggiori canali social e con diversi appuntamenti nella zona, perlustrazioni del tracciato, ricerca di sponsor e raccolta di ogni suggerimento possibile. 
Veneto Trail parte sabato 22 mattina dalla splendida cornice della città murata di Cittadella per spingere gli iscritti lungo strade sterrate e argini verso l’Altopiano di Asiago che si attraverserà in lungo e in largo seguendo le orme delle vecchie carrarecce utilizzate durante la Grande Guerra per lo spostamento delle truppe. Si toccheranno antiche postazioni, rifugi e i vecchi forti più o meno abbandonati, stantio simbolo delle feroci battaglie che oltre cento anni fa si combatterono in quei luoghi.
A ricordi così bui, quest’anno si aggiungerà il panorama spettrale dovuto all’evento atmosferico dello scorso ottobre, che ha devastato le foreste di abeti abbattendo milioni di alberi.
Dopo una veloce discesa in Valsugana, si scalerà il Col Perer sconfinando per un breve tratto anche in Trentino scendendo a Fiera di Primiero per poi risalire a Passo Cereda dove i tracciatori del Superbike Pozzetto hanno avuto non pochi problemi ad individiare sentieri che fossero già stati sgomberati dall’enorme massa di tronchi abbattuti dall’uragano di cui si è detto.
Si scenderà per la Valle del Mis – un vero e proprio canyon scavato dall’omonimo torrente che sfocia nel bel lago artificiale – per lanciarsi poi in Val Belluna per stradine e borgate poco battute fino a raggiungere Feltre e il Lago del Corlo dal quale partirà l’ultima e grande fatica, ovvero la scalata del Monte Grappa, altra tappa evocativa della I^ Guerra Mondiale, ancora una volta sfruttando mulattiere e strade forestali.
Giunti al Rifugio Monte Grappa le energie rimaste dei concorrenti saranno veramente poche ma la vista verso il traguardo potrà quasi toccarsi con mano. Non rimarrà altro che una lunga discesa verso la pianura dove saranno d’obbligo una foto di fronte al Tempio di Possagno del Canova, una vera opera d’arte architettonica e un passaggio sul Ponte degli Alpini a bassano del Grappa.
C’è chi correrà solo di giorno ma anche chi correrà di notte per assaporare la magia di un impegno che non ha altre velleità che la sfida con sè stessi.
Affrontare «Veneto Trail 2019» sarà l’occasione per vivere e godersi il paesaggio, magari concedersi qualche pausa per la degustazione dei numerosi prodotti locali che la stupenda Regione Veneto è in grado di offrire.

Anche in Associazione, attenti alle scadenze!

Anche in Associazione, attenti alle scadenze! - Non Profit Center

Clicca sull'immagine e vai allo scadenzario dell'Agenzie delle Entrate. Se hai bisogno di aiuto per bilanci, verbali, dichiarazioni, variazione dati, documentazione e modulistica varia, contattaci: Non Profit Center è dal 1993 al servizio dello sport e del volontariato. Partita Iva n.  04529220289 - Sede a Grantorto (Pd) Via Carlo Alberto, 90 - Uffici in Via Bassanese, 38 a Fellette di Romano d'Ezzelino (Vi).

giancarlo@andolfatto.it

Il modulo per i rimborsi in Società e Associazione Sportiva Dilettantistica

Il modulo per i rimborsi in Società e Associazione Sportiva Dilettantistica - Non Profit Center

Il modulo di rimborso che trovate allegato è frutto della nostra esperienza nella assistenza alle associazioni sportive dilettantistiche in regime di cui alla Legge n. 398/91 alle quali è consentito, tra gli altri, il rimborso spese forfetario di cui all’art. 67, lett. m) del TUIR per quei collaboratori volontari che partecipino nelle diverse mansioni all’allestimento dello spettacolo sportivo, pur senza prendervene parte direttamente e purché non svolgano in associazione la loro professione o abituale attività.

Poiché, peraltro, i rimborsi spese forfetari non sono l’unico modo di compensare eventuali collaborazioni, potendosi ravvisare anche:

-         il caso della semplice collaborazione gravata di ritenuta d’acconto per importi fino a 5 mila euro/anno;

-         il rimborso al personale in organico, della diaria intera o ridotta a seconda che preveda o meno il rimborso di vitto ed alloggio;

-         il rimborso delle spese chilometriche in caso di autorizzazione all’uso del mezzo proprio;

-         il rimborso, infine, delle spese a piè di lista ovvero quelle debitamente autorizzate e documentate (viaggio, carburante, vitto, alloggio, varie),

il modulo predisposto prevede tutte queste possibilità in alternativa tra loro.

Esso è costituito da un file in formato .xls composto da 12 fogli mensili (denominati da Gennaio a Dicembre) ed un foglio di Riepilogo.

I primi 12 fogli vanno utilizzati per calcolare i rimborsi dovuti e, stampati con allegata eventuale documentazione a piè di lista, divengono ricevuta da inserire in contabilità.

Il foglio di Riepilogo, come dice il nome, assomma tutti gli importi pagati e le ritenute versate durante l’anno, limitatamente a quei dati che serviranno all’intermediario abilitato all’inoltro della Certificazione Unica degli emolumenti corrisposti nell’anno ai collaboratori.

COME SI USA

Verrà intestato un modulo/file a ogni collaboratore che durante l'anno si prevede sarà destinatario di rimborsi da parte dell'Associazione. Da questi si sarà preventivamente acquisita una “Dichiarazione di attività gratuita/volontariato” a fronte della quale sarà rilasciata una “Lettera di incarico”, entrambe da custodire in atti.

Nel modulo/file proposto, solo alcune caselle sono editabili ed il compilatore avrà l’accortezza di intervenire solo nelle caselle a sfondo grigio tanto che si tratti di impostare il file con i dati generali evidenziati in VERDE nel foglio di Gennaio, quanto di compilare ciascun foglio mensile con i soli importi da rimborsare che, per facilitare l'uso del file, nel solo foglio di Gennaio sono evidenziati in BLU.

DATI COMUNI A TUTTI I FOGLI (vds nel foglio di Gennaio i caratteri in colore VERDE):

-         si completerà l’intestazione inserendo i dati dell’Associazione (riga 1: denominazione; riga 2: sede; riga 3: Codice fiscale/Partita Iva). I dati così inseriti verranno automaticamente riversati sull’intestazione di tutti gli altri fogli.

-         Si completerà il campo grigio di riga 5 con l’indicazione dell’anno (la cifra è visibile in ROSSO). Il dato così inserito verrà automaticamente riversato su tutti gli altri fogli.

-         Si inseriranno i dati del collaboratore cui verrà intestato il file (riga 7: Cognome e Nome; riga 8: nato a / il; riga 9: residenza; riga 10: Codice fiscale). I dati così inseriti verranno automaticamente riversati su tutti gli altri fogli.

-         Si inseriranno nel rigo 47 il Cognome e Nome del presidente dell’Associazione. Il dato così inserito verrà automaticamente riversato su tutti gli altri fogli.

-         Si inserirà l’IBAN del collaboratore nel rigo 55. Il dato così inserito verrà automaticamente riversato su tutti gli altri fogli.

-         Si inserirà la sede dell’associazione nel rigo 58. Il dato così inserito verrà automaticamente riversato su tutti gli altri fogli.

DATI ed IMPORTI MENSILI DA RIMBORSARE (vds nel solo foglio di Gennaio i caratteri in colore BLU):

Dopo l'inserimento dei dati generali, il file è pronto per la compilazione dei rimborsi mensili quindi, in base agli importi pattuiti e/o dovuti, mensilmente si interverrà solo sulle caselle a sfondo grigio. Si potranno inserire, infatti:

-         rimborsi forfetari: tipo a/1 (fino a 10 mila); tipo a/2 (da 10 mila a 30.568,28); tipo a/3 (oltre tale limite);

-         rimborsi occasionali: tipo b/1 (fino a 5 mila) a collaboratori cui non possano essere corrisposti i rimborsi forfetari;

-         giorni di diaria (tipo c) dovuta in Patria o all’Estero in misura intera o ridotta a seconda che siano rimborsati anche alloggio, vitto o entrambi;

-         km percorsi con automezzo proprio autorizzato e rimborso chilometrico concordato (tabella ACI o importo stabilito dall’Associazione);

A seguire, nella colonna a sfondo grigio di destra, si inseriranno gli importi dei documenti allegati a piè di lista (scontrini e ricevute fiscali o fatture intestate al collaboratore) dei quali richiede il rimborso in quanto autorizzati. L'importo totale verrà automaticamente assommato agli eventuali altri tipi di rimborso.  

-         Negli spazi grigi di cui al rigo 52 o 53, infine, si dirà se si sono superati i limiti di rimborso indicati, scrivendo SI o NO a seconda dei casi.

Così compilato e corredato dall’originale dei documenti a piè di lista dei quali si chiede il rimborso, ciascun foglio mensile verrà firmato dal presidente per autorizzazione alla spesa e dal collaboratore per quietanza del relativo importo.

Il modulo calcola automaticamente anche gli importi delle ritenute operate a titolo di Acconto, Imposta Sostitutiva ed Addizionali Regionale e Comunale, che andranno versati a mezzo F24 entro il giorno 16 del mese successivo al pagamento dei rimborsi cui si riferiscono.

Tale documento, ai sensi dell'art. 1, comma 646 della Legge 145 del 30 dicembre 2018, è esente da bollo.  

In allegato, il file in formato .xls da scaricare gratuitamente così come a richiesta si possono ricevere le citate "Dichiarazione di attività gratuita/volontariato" e "Lettera di incarico" importanti per ribadire che tra la Associazione ed il collaboratore sportivo non sussistono rapporti di natura lavorativa ma, appunto, di mero volontariato, sollevando così l'Associazione da ogni risvolto ed incombenza di natura giuslavoristica. ( giancarlo@andolfatto.it )

Bike Pass 2019

Bike Pass 2019 - Non Profit Center

Lasciapassare per l'Altopiano 2019

Join your Strava Club

Join your Strava Club - Non Profit Center

Join our Strava Club

Join your Garmin Group

Join your Garmin Group - Non Profit Center

Download .gpx files

Bike Card

Bike Card - Non Profit Center

...and any other Bike Card you need

Servizi per associazioni

Servizi per associazioni - Non Profit Center

Marco Gallinaro Partita_Iva_n.04529220289 Uffici a Grantorto e Romano

Non Profit Center

Non Profit Center

Buon contegno

Non Profit Center

Il mio Brenta